Sotto le coperte evidenza

Le emozioni dietro il broncio: parlarne con un albo illustrato della collana Le tartarughe marine

Sotto le coperte quadrato

Finalmente è arrivato il caldo e insieme alle mie bimbe abbiamo cominciato ad andare al mare. La mattina prendiamo in supermercato qualcosa per fare merenda e qualche bibita per poi goderci tutta la giornata sotto il sole… alternato a tanta ombra e altrettanti tuffi in acqua. L’altro giorno eravamo pronte per trascorrere una giornata speciale insieme, quando Beatrice ha aperto la sua bottiglietta d’acqua prima di arrivare alla cassa e io (ahimè!) prontamente gliel’ho fatto notare. Perché ve lo racconto? Perché la reazione di Beatrice è stata memorabile. 😅 È scoppiata in un pianto inconsolabile, con degli acuti da vero soprano ed ha continuato per un bel po’.

Continua a leggere…

Così tanto e compleanno

Pulce edizioni: la nuova casa editrice per bambini che piace… Così tanto!

Era da un po’ che attendevo con ansia le prime uscite di una nuova casa editrice con sede a Bologna, che si è posta la missione di proporre “libri che parlino a tutti e a ciascuno; libri che tocchino corde segrete e profonde attraverso uno sguardo rispettoso nei confronti dell’infanzia, mantenendo punti di vista originali.” Sto parlando di Pulce edizioni, che con i suoi primi cinque albi illustrati da qualche settimana sugli scaffali delle librerie, ha perfettamente centrato l’obiettivo. Seguendo una tendenza che ultimamente sta prendendo sempre più piede, questa casa editrice vuole portare sul mercato italiano quei titoli di grandi autori per l’infanzia che ancora non sono stati tradotti nel nostro Paese.

Continua a leggere…

L'isola evidenza

Un naufragio di colori per educare allo sguardo: L’isola di Mark Janssen, Lemniscaat

L'isola copertina Mark Janssen

In italiano sono chiamati spesso – c’è chi dice erroneamente – silent book, in inglese wordless picturebooks, in francese album sans paroles, in tedesco sono i Wimmelbücher, in Corea diventano Geul upnun grimchaek di cosa sto parlando? Dei libri senza parole, nei quali la storia è raccontata dalle illustrazioni. Leggere questi albi diventa così una palestra dove adulti e bambini possono allenare lo sguardo (ovviamente bisogna leggere… le immagini).

C’è davvero bisogno di questo tipo di allenamento? La vista è uno degli ultimi sensi che si sviluppa completamente nel neonato.

Continua a leggere…

La diga evidenza

Premio Andersen 2019 come miglior albo illustrato: La diga di David Almond, illustrazioni di Levi Pinfold, Orecchio Acerbo

“Per il non comune potere evocativo delle magnifiche tavole di Pinfold, così ricche di sottili vibrazioni e solenni al tempo stesso. Per il perfetto intreccio che si stabilisce fra le illustrazioni e il breve ma intenso testo lirico di un grande autore. Per un’opera in cui forza della musica, valore della memoria, evocazione magica, natura e storia si combinano mirabilmente insieme.”

Con questa motivazione La Diga di David Almond, illustrato da Levi Pinfold (Orecchio Acerbo, 2018) vince il Premio Andersen 2019 come miglior albo illustrato e il Super Premio Andersen, intitolato alla memoria di Gualtiero Schiaffino.

Continua a leggere…