Un po’ di storia: la Coccinella Editrice

Per capire meg20181015_102647lio il presente, vale la pena dare un’occhiata indietro e in questo caso a quella che è la proposta editoriale per bambini intorno agli anni sessanta. Sono infatti quelli gli anni che portano un profondo cambiamento in questo campo trasformandosi anche la considerazione che si ha per il piccolo lettore.

Fino a quel momento i libri sono considerati come qualcosa da regalare solo nelle grandi occasioni, si tratta inoltre perlopiù di edizioni dei classici illustrati con parti che vengono censurate, altrimenti sono racconti di vita quotidiana con immagini fortemente stereotipate e i libri dedicati ai piccolissimi sono inesistenti.

Una delle prime innovazioni di questo periodo la abbiamo con la fondazione nel 1966 della Emme Edizioni da parte di Rosellina Archinto che porta in Italia autori come Leo Lionni, Sendak e Iela e Enzo Mari che oggi vengono considerati dei classici tra gli albi illustrati e li troviamo nel catalogo Babalibri.

Un’altra eccezione sono le figure del “Corriere dei Piccoli”, primo settimanale italiano di fumetti e un personaggio che spicca in quegli anni per la sua innovazione è Bruno Munari.

E’ completamente inesitente in questo periodo l’editoria dedicata ai piccolissimi, quindi vale la pena considerare l’importanza avuta dalla casa editrice La Coccinella.

La Coccinella Editrice viene fondata nel 1977 da Loredana Farina e altri tre soci. I primi libri presentati da questa nuova casa sono:

Brucoverde e Il gufo…e gli altri che presentati alla Fiera del Libro per Ragazzi a Bologna hanno subito gran successo.

Dietro a tale riuscita troviamo una nuova concezione del libro che diventa un “libro-gioco” adatto a piccole mani bambine.

L’esperienza del leggere, della scoperta e del giocare si fondono in un’unica cosa.

Le caratteristiche di questi nuovi libri sono:

pagine cartonate e fustellate, la presenza di buchi, rilegatura a spirale, sfondo bianco dove spiccano grandi figure dai colori decisi e brevi testi in rima.

E questo è solo l’inizio di un nuovo mondo dedicato ai bimbi più piccoli, che si svilupperà in libri con le finestrelle, libri pop-up e con vari meccanismi capaci di catturare l’attenzione del bambino.

La Coccinella Editrice passata  ad altri marchi editoriali è sempre molto attiva in ristampe e nella ricerca di nuove proposte.

Ecco alcune novità di quest’anno 2018 proposta da questa casa editrice:

Mamma…Cucù! e Papà…Cucù! di Raffaella Castagna che sono un invito a giocare al famoso gioco bubbusettete con il nostro bimbo.

 

20181014_160106

E allora buona lettura e buon divertimento da..

Unamammanelpaesedeilibri sempre di fretta 😉

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...