Daisy evidenza

Daisy, simpatica combinaguai: tre avventure tutte da scoprire, non solo per i più piccoli

Mangia i piselliOgni volta che è ora di cena a casa nostra è sempre la stessa storia: appena compare nel piatto qualcosa di verde cominciano le urla.

E allora mi ingegno in tutti i modi, attrezzandomi di frullatore e nascondendo il tanto terribile color verde dentro polpette, pasta ripiena, rotoli di carne, ma le mie bimbe sembrano avere un radar speciale per individuare le verdure.

“Mammaaa, hai messo gli spinaciii!”

“No amore, sono le magiche polpette delle principesse con dentro l’ingrediente segreto!”.

Niente da fare, non ci cascano mai, e allora il nostro papà deve mangiare una tripla razione di polpette agli spinaci.

Per non parlare dei piselli…quelli non si possono neanche nominare.

E siccome ogni scusa è buona per leggere un libro, ecco che prendiamo dai nostri scaffali: Mangia i piselli di Kes Gray e Nick Sharratt edito da Salani Editore, 2002, adatto ai bambini a partire dai tre anni.

Il libro ha vinto nel 2001 il Children’s Book Award, un premio dato in Inghilterra da una giuria composta interamente da bambini e i due autori inglesi sono stati premiati diverse volte anche singolarmente per le loro opere.

In Mangia i piselli, Nick Sharratt si è occupato delle illustrazioni e Kes Grey ha curato il testo.

Il libro si presenta come un piccolo albo dal formato quadrato dove già dalla copertina, osservando la faccia di Daisy davanti i piselli, possiamo intuire che non le piacciono.

“Mangia i piselli” disse la mamma.

Daisy guardò le palline verdi sparse nel piatto.

“Non mi piacciono i piselli!” rispose Daisy.

Mangia i piselli interno

E così la mamma cerca di promettere sempre più cose a Daisy nella speranza che mangi i piselli, in un climax crescente, accentuato dall’immagine della faccia della bambina che pagina dopo pagina diventa sempre più grande.

Ma Daisy non desiste e la mamma elenca cose sempre più assurde creando un contesto divertentissimo per i piccoli lettori.

 

Mangia i piselli paradosso

Se mangi i piselli la mamma ti compra tutti i supermercati, le pasticcerie, i negozi di giocattoli e di biciclette del mondo, 17 piscine, non devi mai più andare a letto, a scuola, fare il bagno, pettinarti…

Arrivata al culmine la situazione sembra ricomporsi, ma stavolta troviamo la mamma sulla pagina destra dal libro con davanti un piatto di cavolini di Bruxelles.

“Tu vuoi farmi mangiare i piselli, vero?” disse Daisy.

“Sì” rispose la mamma.

“Mangio i piselli se tu mangi i cavolini di Bruxelles” disse Daisy.

Alla mamma non piacciono i cavolini di Bruxelles, ma c’è sicuramente un modo per andare d’accordo. 😉

E allora la pagina finale sfuma in una vignetta ovale dove la mamma e Daisy mangiano insieme una coppa di gelato.

Una storia che fa ridere ogni volta, andando oltre lo stereotipo del libro educativo.

Leggere deve infatti per prima cosa far stare bene e divertire il bambino e poche cose sono per lui così esileranti come le situazioni che si ribaltano o le storie dove vince le piccole battaglie quotidiane.

Daisy sei nei guai

Il libro Mangia i piselli ci piace così tanto che è stata una bellissima sorpresa trovare in libreria due nuove avventure di Daisy dedicate ai bambini che leggono in autonomia.

Daisy sei nei guai! e Daisy sei nei guai! Fuga dallo zoo scritti e illustrati sempre dagli stessi autori ma editi stavolta da Mondadori, 2018.

Ho cominciato a leggerli insieme a Ginevra e siamo rimaste entusiaste.

Entrambi i libri contengono semplici illustrazioni dai contorni neri e sono scritti in prima persona da Daisy che ripete continuamente la frase “il guaio di…è…“.

Daisy sei nei guai! infatti comincia:

Il guaio della vita è che è troooooooooooooooppo ingiusta.

Mia mamma dice che a volte è così che vanno le cose e che dovrei cogliere questa opportunità per pensarci sopra.”

Daisy è stata messa in punizione dalla mamma perchè ha combinato un guaio davvero grande.

Il guaio di essere in punizione è che è troooooooooooooooppo noioso.”

E il guaio con le mamme è che non puoi cambiarle quando ti serve un altra.

Ma cosa avrà combinato Daisy? Questa volta non ve lo svelo ma vale la pena scoprirlo.

La lettura è molto piacevole e con un ritmo veloce e mai noioso.

In Daisy sei nei guai! Fuga dallo zoo, Daisy festeggia il suo settimo compleanno e la mamma le organizza una gita allo zoo con i suoi due amici.

Il guaio dei regali speciali con una sorpresa extra-speciale  è che ti fanno svegliare più presto di prestissimo.

La mamma di Daisy infatti le ha promesso che allo zoo avrà una sorpresa speciale: darà da magiare ai pinguini.

Riuscirà questa volta Daisy a non mettersi nei guai? Se lo scoprite fatemelo sapere.😉

Una piccola curiosità: guardando nel sito dell’illustratore Nick Sharratt al link books, scopriamo che in inglese ci sono tantissimi libri con le avventure di Daisy per tutte le età e di diversi formati, e allora speriamo che vengano presto tradotti anche in italiano.

Buona lettura! ☺

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...