Eravamo in dieci copertina

Eravamo in dieci di Nine Antico: una novità per L’ippocampo Ragazzi

Ippocampo stand

Uno degli stand più fantasiosi e allo stesso tempo eleganti alla Bologna Children’s Book Fair è stato quello de L’ippocampo Ragazzi. L’impressione era quella di entrare in un giardino segreto pieno di preziosi libri. Questa casa editrice ha proposto per la primavera 2019 tante belle e interessanti novità.

In un articolo precedente vi avevo già parlato dei libri Non fai il bravo? e Che maleducato! di Alex Sanders, con protagonista un irriverente lupetto, adatti ai bambini dai 2 ai 4 anni (qui).

Addentrandomi nello stand alla scoperta di altre novità, sono rimasta incantata da un’innovativa versione integrale del Giardino segreto di Frances Hodgson Burnett, illustrata dal pluripremiato studio MinaLima. Il libro è arricchito da pop-up, mappe, porte e chiavi nascoste, lettere segrete… e può essere un modo diverso ed entusiasmante per proporre un classico ai ragazzi (Il giardino segreto).

 

Oggi però voglio parlarvi di un altra nuova proposta de L’ippocampo Ragazzi, e cioè l’albo illustrato Eravamo in dieci di Nine Antico.

Nine Antico nasce in Francia nel 1981. Inizia la sua carriera di autrice e disegnatrice con una fanzine, “Rock This Way”, tutta dedicata alle sue due passioni: l’illustrazione e la musica rock. Nella graphic novel Il gusto del paradiso (scritto nel 2008) descrive la sua vita di una ragazzina di buona famiglia nella periferia di Parigi e ottiene con questo libro una nomination per il premio First Album al festival internazionale di Angouleme. In seguito arriva al successo con Coney Island Baby (L’Association, 2010), una biografia incrociata della pin up Bettie Page e della pornostar Linda Lovelace. Tra le sue opere più recenti Girls don’t cry, il fumetto erotico I Love Alice e la graphic novel Autel California, ispirato alle storie della celebre rock groupie Pamela des Barres.

Eravamo in dieci è il primo albo illustrato che scrive. Nei risguardi iniziali vengono presentati i dieci protagonisti di questa storia.

Una caratteristica dei disegni di questa autrice è la mancanza di alcuni tratti dei volti, così da lasciare al lettore il compito di completarli con la propria fantasia. La provenienza dal mondo del fumetto di Nine Antico ben si nota anche in questo albo dove i disegni sono essenziali nelle forme e nei particolari, dal tratto ben marcato, volutamente incompleto ma efficace. I colori sono prevalentemente scuri ma brillanti.

 

Questa presentazione richiede JavaScript.

Eravamo in 10

E NON ci spaventava PROPRIO NIENTE…

Dieci coraggiosi bambini fuggono in una notte d’estate per esplorare l’isola sulla quale si trova il collegio che li ospita. Come all’inizio di ogni avventura sono pieni di coraggio ed entusiasmo.

Camminavamo in fila, Come i piselli nel baccello,

E il nostro motto era: “Più nulla ci separa!”

Ma già alla pagina successiva uno di loro si ferma e rimangono in 9, e poi in 8, in 7…

E non temevamo QUASI NIENTE…

Fino a quando rimane Sofia da sola, perchè tutti gli altri, forse presi dalla paura, trovano una buona scusa per tornarsene a letto. La storia finisce nei risguardi finali; negli albi illustrati infatti ogni singola componente del libro contribuisce a creare il prodotto completo. Lo stesso formato, corto in altezza e più lungo in larghezza, ci preannuncia che ci troveremo davanti a un’avventura e a qualcosa di non convenzionale, come infatti avviene.

Un libro che incuriosisce, adatto a partire dai 6 anni.

Buona lettura e… alla prossima novità! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...