In giardino evidenza

Immagini, parole e fantasia per riscoprire il piacere di stare all’aria aperta

Fiori

Eccomi di ritorno da queste vacanze pasquali. Insieme alle bimbe abbiamo passato cinque giorni immerse nella natura della Croazia. La nostra nonna (la chiamo nonna anche io, ma in realtà è la nonna di Ginevra e Beatrice) ha vissuto la sua infanzia in un piccolo paesino vicino al mare di queste terre che ha poi dovuto abbandonare nel periodo dell’Esodo istriano. Ha però avuto la fortuna di conservare la sua casa natia che è diventata la nostra casa delle vacanze.

Ogni volta sembra di fare un tuffo indietro nel tempo, perchè si tratta di una piccola costruzione rustica circondata da un vasto giardino che confina con un bosco.

Quando siamo in questo luogo magico ci piace fare le nostre letture all’aperto e per questi giorni ho scelto due libri “a tema giardino”.

La casetta segreta copertina

La casetta segreta sull’albero è un albo illustrato di Brianne Farley edito in Italia da Terre di Mezzo (marzo 2017) nella collana Acchiappastorie.

Brianne Farley è una scrittrice e illustratrice di libri per bambini nata e cresciuta in Michigan. Si è poi trasferita per un periodo a New York dove ha lavorato per Random House Children’s Books. Ora è tornata a vivere in Michigan e trascorre il suo tempo nel bosco, sul lago, o nel suo studio di disegno e scrittura.

La casetta segreta inizio

Questo libro ci piace davvero tanto, forse perchè le due sorelle protagoniste assomigliano proprio alle mie bimbe sia fisicamente che caratterialmente.

L’albo inizia con la mamma che invita le bambine ad andare a giocare fuori, ma mentre una si siede subito ai piedi di un albero per leggere un libro, l’altra vuole giocare con la sorella che insiste a voler essere lasciata in pace.

BENE! Giocherò da sola. Sarà fantastico. Ancora meglio che giocare insieme. E so esattamente dove devo andare.

IO HO UNA CASETTA SEGRETA SULL’ALBERO, E TU NON SEI INVITATA!

La casetta sull’albero è davvero incredibile e soprattutto segreta. Ci si può riparare dalla pioggia, e si può anche dormire dentro. È piena di tante cose interessanti e golose: ci sono una scatola per i marshmallow e la cioccolata, tante mappe, un walkie-talkie, e tante bandiere con diversi significati.

 

Dalla casetta si puo’ anche vedere l’oceano, con le balene e i pirati. Ma la cosa più  formidabile è che:

Tutta la casetta è fatta di DOLCI!

Siamo sicuri che questa casetta esista? L’altra sorella continua a essere immersa nella lettura e proprio non ci crede.

D’accordo! Forse me la sono inventata.

Dopo questa ammissione, scende una piccola lacrima. Ma tra sorelle si arriva sempre a una soluzione e a un compromesso (va bene, quasi sempre) e questa volta è davvero semplice, perchè è vero, la casetta non esiste, ma insieme la due bambine possono divertirsi a costruirla.

Il testo e le immagini cambiano continuamente posizione, contribuendo a dare ritmo e vivacità alla storia. I disegni a volte occupano l’intera doppia pagina, oppure si presentano più scenette in una singola facciata. Sembra quasi di trovarsi di fronte a un fumetto senza baloon; il testo è infatti prevalentemente composto dai dialoghi delle sorelle, in particolare dalla descrizione che fa la più piccola del suo posto segreto.

Un libro adatto a partire dai quattro anni che ogni bambino che ha sognato una casetta sull’albero dovrebbe leggere (e quale bimbo non l’ha sognata almeno una volta?!). 😉

Nel mio giardino il mondo

Nel mio giardino il mondo è un silent book di Irene Penazzi, pubblicato da Terre di Mezzo Editore (febbraio 2019). 

Irene Penazzi è un’illustratrice italiana che si è laureata al corso specialistico di Illustrazione per l’Editoria presso l’Accademia di Belle Arti di Bologna. Traendo spunto dal suo libro Nel mio giardino il mondo conduce attualmente laboratori per bambini in scuole e biblioteche (vi invito a guardare il link Dans le jardin per informazioni sulle date dei suoi laboratori).

Nel mio giardino il mondo inizio

Tre bambini vanno alla scoperta del loro giardino. Guardando i vestiti dei bambini, le prime foglie verdi sugli alberi, gli uccellini nel cielo, possiamo intuire in che stagione ci troviamo.

A volte i genitori si spaventano quando si trovano per la prima volta alle prese con un libro senza parole: “Cosa leggo se non ci sono le parole?“, è una delle prime domande che si fanno. Oppure c’è il rischio che questi tipi di libri vengano considerati di serie b, senza cogliere invece il tesoro che nascondono.

Come dice Marcella Terrusi nel suo Meraviglie mute (Carocci Editore, 2017): “Le Storie per immagini danno ai lettori il benvenuto nel mondo delle narrazioni visive; affermano a gran voce come nel mare delle immagini, nell’immaginario collettivo, ci siano segni, forme, storie, sogni e speranze che l’uomo da sempre affida all’arte e alla letteratura, apprendimenti e frequentazioni estetiche ed esistenziali decisivi nella costruzione di una sapienza di senso e felicità e quindi del benessere dell’individuo e della collettività.”

E sempre dallo stesso libro: “I modi di leggere sono tanti quanti i lettori e i libri moltiplicati tra loro.”

E allora il mio consiglio è quello di immergervi insieme ai vostri bambini in questi libri e in questo caso… entriamo insieme a loro nel giardino, per scoprire il mondo.

 

Il giardino è davvero un luogo pieno di scoperte per i bambini. Le doppie pagine di questo albo sono ricche di dettagli.

Ci si puo’ soffermare a guardare cosa fanno i bambini del libro, a scoprire tutti gli attrezzi del giardinaggio, a trovare gli animali nascosti nell’erba. Girando le pagine vediamo come si modifica il paesaggio con il cambiare delle stagioni, o dei momenti della giornata. Le foglie degli alberi infatti pian piano cominciano ad essere rosse e possiamo raccogliere i fichi: è arrivato l’autunno. Il modo di giocare in giardino si trasforma, si possono rastrellare le foglie cadute per terra e formare un percorso. Fino a quando giunge il momento di radunare tutto, perchè sta per giungere l’inverno. E anche se nelle pagine non si vedono più i bambini giocare in giardino, si può intuire la loro presenza da una slitta lasciata sulla nave o dalla costruzione di un pupazzo di neve.

Un libro adatto a partire dai quattro anni per riscoprire tutte le meraviglie che un giardino può offrirci.

E se volete conoscere tutte i libri della casa editrice Terre di Mezzo, potete andare al sito www.terre.it. Buona lettura! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...