Minimoni Rocio Bonilla

La fantasia di Minimoni colora i baci e… la noia

Minimoni quadrato

In questo periodo mi sto interrogando ancora di più sulla qualità degli albi illustrati che scelgo insieme alle mie bimbe e che poi propongo a voi sul blog. Leggendo diversi articoli di studiosi di letteratura per l’infanzia, mi capita a volte di trovare differenti criteri di selezione dei libri dedicati a più piccoli. Vi porto ad esempio i “libri a tema”, che molto spesso vengono richiesti dalle mamme sui social. C’è chi li considera un prodotto completamente commerciale, creato per rassicurare i genitori più che i bambini, e chi in mezzo a questa categoria seleziona titolo per titolo. Infine, molti danno valore a un libro proprio perché tratta uno specifico tema, anche se questo va a discapito della forma.

La conseguenza é che di fronte alle sempre maggiori proposte che riempiono gli scaffali delle librerie ci si trova ancora più in difficoltà nell’acquisto.

Come scegliere un buon libro? E che cos’è un buon libro per bambini?

Non ho la pretesa di rispondere a queste domande in poche righe perché meritano osservazioni accurate. Chiudo quindi quest’introduzione con questi interrogativi che vogliono essere un invito a scegliere sempre in maniera critica le letture che proponiamo ai nostri bimbi, prediligendo quei libri che mettono al centro il “mondo bambino”, che scuotono il giovane lettore, creandogli nuove domande piuttosto che somministrandogli risposte preconfezionate.

Un’artista che mi piace molto perché secondo me rispetta questi criteri, o meglio rispetta il bambino nella sua totalità e unicità, è Rocio Bonilla. Proprio oggi mi è capitato di leggere a un gruppo di bambini due suoi libri con protagonista la piccola Monica, detta Minimoni.

Di che colore è un bacio? è un albo illustrato di Rocio Bonilla, edito in Italia da Valentina Edizioni (marzo 2017), con la traduzione di Susanna Valentina Malizia e l’impaginazione di Marta Giussani.

Mi chiamo Monica, ma tutto il mondo mi chiama Minimoni.

Quando vado in bicicletta sono più forte del vento!

Mi piacciono le rondini, le torte alla marmellata di fragole

e mi piace ascoltare le storie che mi racconta la mia mamma.

Inoltre Minimoni ama moltissimo colorare. Quando si dedica a questa attività usa tutti i colori per dipingere diversi oggetti e animali. Quello che non ha mai disegnato è però… un bacio. Di che colore sarà?

Un bacio potrebbe essere rosso come gli spaghetti al pomodoro?

Non credo proprio! Dicono che il rosso sia il colore della rabbia e di certo non baci nessuno quando sei arrabbiato!

E se i baci fossero verdi? O gialli, o marroni, o…? Minimoni esplora tutti i colori, per scoprire che il blu non è sempre il colore della tristezza e il nero non è sempre così brutto. Ma in conclusione… di che colore è un bacio? Forse si potrebbe chiederlo alla mamma.

Un libro dal formato “all’italiana” e dal ritmo veloce.

Il testo si alterna con le immagini che ne completano il significato ed è composto da caratteri diversi. Le immagini occupano singole pagine, per poi aprirsi sulla doppia pagina e a un certo punto il libro va girato in verticale.

I disegni hanno colori tenui e si stagliano perlopiù su uno sfondo bianco.

Un libro adatta a partire dai tre anni che fa divertire i bambini e li fa riflettere su un concetto astratto come… il colore dei baci. 😉

Ti stai annoiando, Minimoni? è l’ultimo albo illustrato di Rocio Bonilla, uscito in Italia da pochissimo per Valentina Edizioni. Come si capisce dal titolo, la protagonista è anche questa volta la piccola Monica, detta Minimoni.

Ciao, il mio nome è Monica, ma tutto il mondo mi chiama Minimoni.

Anche se sono cresciuta, mi piacciono ancora le rondini e le torte con la panna, mi piace andare in bicicletta e innaffiare le piante, ascoltare le storie che mi racconta la mia mamma e… colorare!

Minimoni va alla scuola dei grandi e ogni giorno della settimana ha un impegno diverso.

La domenica però non ha niente da fare. La doppia pagina si riempie di “tante” Minimoni con accanto dei balloon riempiti dalla parola “noia”.

“Che noia…”

“NOOOIAAA…”

“n – o – i – a”

“Sono così annoiata!”

Minimomi si trova nella sua cameretta che – come quella della maggior parte dei bambini – è piena di giochi. Ed è proprio chiedendosi cosa fare, che la piccola protagonista dà inizio a un’avventura all’insegna della fantasia.

Minimoni chiede un consiglio contro la noia al topolino che vive dietro la porta rossa, per poi entrare in un tunnel dove incontra un coniglietto, un pipistrello, un serpente, e a tutti fa la stessa domanda. Fuori dal tunnel c’è un pinguino che sta pescando, una balena e tanti piccoli pesci. Nessuno però sa cosa si può fare per movimentare la giornata. Ma siamo sicuri che Minimoni si stia proprio annoiando?

Anche quest’albo illustrato ha un ritmo veloce; immagini, parole, balloon e caratteri diversi di testo si mescolano tra loro senza un ordine predefinito dando vivacità alla storia. Una lettura adatta dai tre anni.

Lo stile di Rocio Bonilla è inconfondibile, grazie ai suoi disegni che suscitano simpatia e tenerezza insieme. Le storie di quest’artista si ispirano spesso alla vita quotidiana dei suoi figli che – come dice lei stessa – sono i suoi più grandi critici e sostenitori.

Due letture da non perdere per chi ha voglia di dare colorare alla… fantasia!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...