Sebastian's Chronicles evidenza

Storia, mistero e avventura: i tre ingredienti della saga Sebastian’s Chronicles di Stella Nosella

Sebastian's Chronicles dorso

Non si può non affezionarsi al sorriso e all’entusiasmo di Stella Nosella, autrice veneta di libri per bambini e ragazzi. Dopo diversi messaggi virtuali, nei giorni scorsi ho avuto finalmente il piacere di conoscerla di persona.

Sentirla parlare di quello che fa, trasmette subito l’idea che scrivere libri sia per Stella più che un lavoro, una vera e propria missione. Impressione confermata dal suo contributo come testimonial ad iniziative quali Ilvenetolegge e #ioleggoperché. Inoltre Stella collabora con Libriamoci, è stata selezionata per il progetto Primaeffe Feltrinelli per la scuola, e non si stanca mai di incontrare classi di bambini da contagiare con il suo amore per i libri e per la storia.

Vi ho già presentato in qualche articolo precedente il suo libro La bambina dal nastro rosso, illustrato da Marianna Balducci ed edito da L’Orto della Cultura, giugno 2019.

Oggi voglio parlarvi della saga Sebastian’s Chronicles, nata dalla fantasia di Stella, che ha unito in questi libri storia, mistero e avventura. 

La saga si compone in totale di cinque libri; al momento ne sono usciti due e in aggiunta un prequel.

Il protagonista è Sebastian, un bambino di dieci anni, che scopre il mondo e se stesso attraverso mille peripezie. Il primo titolo Sebastian’s Chronicles. I libri che non esistono (Capponi Editore, maggio 2018) inizia con la scomparsa dei genitori di Sebastian mentre sono al lavoro in un importante sito archeologico di Petra, in Giordania. I genitori sono infatti degli archeologi che svolgono segrete e pericolose missioni per il Sacro Ordine Degli Storici.

Sebastian viene allora affidato allo zio, che abita nello Stato Vaticano, dove deve seguire rigide etichette. Ed è proprio in questo luogo che conosce straordinarie persone che gli permettono di trovare la vera strada: diventare un Magistro, proprio come i suoi genitori.

Recatosi nella più antica libreria di Roma, Sebastian conosce il Signor Santellini, il libraio, che gli regala due libri misteriosi che sembrano avere a che fare con i suoi genitori e con uno dei più famosi alchimisti di tutti i tempi. Pian piano il giovane protagonista prende dimestichezza con tutti i simboli alchemici, e le leggende che ruotano intorno a quel mondo e riesce così a scoprire il segreto dei… libri che non esistono.

Il secondo libro Sebastian’s Chronicles. La leggenda del lago sotterraneo, è illustrato da Valentina Vanasia (Capponi Editore, aprile 2019). Sebastian ha iniziato la scuola per i Magistri, l’Istituto Omnia. Qui conosce subito due nuovi amici, Francis e Tula, che questa volta condividono con lui le straordinarie e pericolose avventure. Tra passaggi segreti, trabocchetti ed enigmi da risolvere, i tre amici scendono nelle viscere della Città Eterna alla ricerca del lago sotterrano più famoso di Roma, e dovranno fare attenzione al crudele Collezionista che vuole impadronirsi dei segreti e degli oggetti degli alchimisti, e per farlo è disposto a tutto.

Questi libri, oltre ad avere una trama avvincente, invitano i giovani lettori a riscoprire luoghi e leggende del nostro paese, imparando le nozioni di storia, geografia e cultura generale che il protagonista Sebastian utilizza per risolvere gli enigmi che, di volta in volta, incontra sulla sua strada. Attraverso le avventure di Sebastian, i bimbi possono quindi conoscere la storia dei nostri monumenti, dei luoghi più belli d’Italia e non solo.

Fin da piccola, l’autrice Stella Nosella ha infatti mostrato una grande curiosità per musei e siti archeologici e uno dei suoi impegni nel presente è trasmettere questa passione ai bambini.

A settembre 2019, è uscito il prequel della saga, dal titolo Sebastian’s Chronicles. Lo scrigno d’Avorio, scritto da Stella Nosella, illustrato da Valentina Vanasia, per la casa editrice L’Orto della Cultura. Il libro è stato scritto in collaborazione con la direttrice e le archeologhe del Museo Archeologico Nazionale di Venezia, con il patrocinio di MIBAC – Polo museale del Veneto, e acquistandolo si sostiene la costruzione di un’aula didattica per il Museo Nazionale Concordiese di Portogruaro.

La storia è ambientata tre anni prima dell’inizio della saga, e Sebastian ha 7 anni. Il protagonista e i suoi genitori sono in viaggio in treno verso Venezia, ma prima si fermano a Portogruaro per ritirare un reperto al Museo Archeologico Nazionale Concordiese. Nonostante gli adulti cerchino di nasconderlo, Sebastian intuisce subito che c’è qualcosa di arcano e che qualcuno li sta seguendo.

A Venezia Sebastian si troverà a dover difendere il preziosissimo scrigno d’avorio dalle grinfie di un inafferrabile collezionista di opere d’arte che, in una lotta all’ultimo enigma, cercherà di impadronirsene ad ogni costo.

Questa saga è adatta ai bambini a partire dai 10 anni e il libro Sebastian’s Chronicles. La leggenda del lago sotterraneo è stato proposto per il Premio Strega Ragazze Ragazzi 2020 nella sezione 11+.

E allora… io non vedo l’ora che esca il terzo numero della saga che vi svelo in anteprima che uscirà nel 2020 e si intitolerà Sebastian’s Chronicles. Il mistero dei musei vaticani.

Buona lettura! E se vi va seguite Stella Nosella nella sua pagina Facebook per restare aggiornati sui suoi lavori e le sue attività!

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...