L'estate fa... rumore

L’estate fa… rumore

Risguardi estivi

Estate. Caldo. Blu del mare.

Tuffi… SPLASH. Mani che giocano con l’acqua… CIACK CIACK.

Corse sulla sabbia bollente… AHI, AHI, AHI!!!

Ali di gabbiano… FLAP FLAP.

Estate. Caldo. Verde del prato.

Infanzia. Scoperte. Rumori della campagna.

Provateci voi adesso. Chiudete gli occhi, tornate bambini, e ascoltate un prato estivo. Annusatelo, toccatelo, guardatelo con la meraviglia della prima volta, con lo stupore degli occhi che si affacciano alla vita. Avete bisogno di un aiuto?

Allora vi consiglio due albi illustrati che potete leggere con i vostri bimbi per riscoprire i rumori della campagna in estate.

Un giorno d’estate è un albo illustrato di Koshiro Hata, pubblicato da Kira Kira, 2020.

La casa editrice Kira Kira nasce nel 2018, sviluppando un progetto che trova le sue radici nel blog kira kira ehon. L’obiettivo è quello di portare sul mercato editoriale italiano una selezione di albi illustrati di autori e illustratori giapponesi.

Libri che vengono da lontano, ma che raccontano qualcosa d’universale: lo stupore dell’infanzia alla scoperta del mondo.

Ed è nel rapporto con le persone vicine, con la natura e la tradizione, che i più piccoli affermano la propria identità, e crescono, giorno dopo giorno, passo dopo passo.

“Un giorno d’estate” racconta l’avventura di un bambino che in un caldo giorno d’estate decide di uscire di casa, percorrere la campagna, e catturare da solo un cervo volante.

Le cicale friniscono.

Corro fino alla valle dei cervi volanti.

Il testo è breve, in prima persona, ricco di ripetizioni, e in alcune pagine si limita alle onomatopee. Le immagini ritraggono il bambino da varie angolazioni e si sviluppano perlopiù sulla doppia pagina, dando ampio spazio al paesaggio.

Tutti questo elementi favoriscono l’immedesimazione del giovane lettore, che si ritrova a correre insieme al protagonista, provando la stessa fatica, sentendo gli stessi odori e rumori.

Durante la sua corsa il bimbo cade, ma finalmente…

Trovato!

Un cervo volante gigante!

E nemmeno un temporale estivo può cancellare l’entusiasmo di questa vittoria.

Età di lettura: da quattro anni.

I rumori dell’estate è un albo scritto da Margaret Wise Brown, illustrato da Leonard Weisgard, edito da Orecchio Acerbo, 2020. Della fortunata coppia Brown – Weisgard, Orecchio Acerbo ha già in catalogo La cosa più importante, un albo uscito per la prima volta nel 1949, e portato finalmente in Italia nel 2018.

Margaret Wise Brown è una scrittrice americana di libri per bambini, nata a Brooklyn nel 1910. In soli 15 anni scrive più di 100 titoli, proponendo un nuovo approccio alla letteratura per l’infanzia. Nelle sue opere descrive infatti il mondo reale, concentrandosi sul “qui e ora”, dando vita a capolavori come Goodnight moon, illustrato da Clement Hurd (Buonanotte luna, Nord-Sud Edizioni, 2017).

“I rumori dell’estate” (“The summer noisy book”, 1951) è un libro chiassoso. Il cagnolino Muffin si sposta in macchina dalla città alla campagna.

I rumori catturano la sua attenzione e lo portano a fare entusiasmanti scoperte.

Il piccolo Muffin era assonnato. Così si addormentò sul sedile posteriore dell’automobile. Mentre dormiva, i suoi occhi erano chiusi. Ma sentì che la macchina stava andando fuori città, verso la campagna.

Il testo è ricco di onomatopee.

Fiiiiiiiiii, whoooommmm, ciuf ciuf ciuf, zuuum, bruuummm… Fischi, gallerie, treni, ponti, strade. La città si allontana.

Cloppete cloppete, dlon dlon, cruiip cruiip croac croac… Cavalli, mucche, rane e raganelle.  Muffin arriva in campagna e si ferma a dormire in una fattoria.

La mattina viene svegliato dal canto del gallo e inizia un’altra giornata di esplorazioni. È sempre l’udito che fa da guida. Rumori e versi di animali inizialmente sconosciuti svelano le meraviglie della natura al curioso Muffin.

E i fiori? Muffin può sentire anche quelli?

Animali e bambini hanno la capacità di percepire tutto quello che li circonda in maniera multisensoriale. Non solo l’udito quindi, ma anche l’olfatto, la vista, il tatto.Tutti i sensi collaborano tra loro per permettere ai più piccoli di fare esperienza del mondo in maniera completa.

Poi Muffin udì un rumore alto nel cielo come di sedie lanciate per la stanza, come di montagne che crollavano, come il borbottio dello stomaco di un gigante.

Che cosa poteva essere?

Ve lo lascio scoprire da soli sfogliando il libro.

Una lettura adatta a tutti i bambini a partire dai tre anni che amano mettersi all’ascolto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...