Minùs copertina

Minùs. La gatta che scese dal tetto di Annie M. G. Schmidt – Feltrinelli

 

Minùs gatti

Annie M. G. Schmidt è stata un’icona del mondo letterario olandese. È conosciuta principalmente per i suoi libri per bambini, ma ha scritto anche canzoni, poesie, musical, opere teatrali, e testi per radio e televisione. Nel 1988 vinse il Premio Hans Christian Andersen, il più alto riconoscimento nel campo della letteratura per l’infanzia.

La casa editrice LupoGuido ha portato in Italia due titoli di quest’autrice, nati dalla collaborazione con l’illustratrice Fiep Westendorp. Si tratta di Pluk e il Grangrattacielo (LupoGuido, 2018) e Jip e Janneke (LupoGuido, 2020), tradotti da Valentina Freschi. Il libro che vi presento oggi è stato scritto da Annie M. G. Schmidt, illustrato da Carl Hollander e pubblicato prima nel 2012 da Feltrinelli Kids, e ora riproposto nella collana Universale Economica Ragazzi (Feltrinelli, gennaio 2021), con la traduzione di Anna Patrucco Becchi. Sto parlando di Minùs. La gatta che scese dal tetto

Minùs interno

È una lettura che a me è piaciuta molto, e sarà la la prossima storia a fare compagnia alle mie bimbe la sera, prima di chiudere gli occhi. In realtà spero sempre che si addormentino mentre leggo, ma non succede mai. Quindi devo leggere, poi cantare, poi inventare una storia e poi… Zzzzzz… Io raggiungo il mondo dei sogni quasi sempre prima di loro. 

Tornanando al libro…

Tibbe è un giornalista molto timido sull’orlo del licenziamento. Vive in in una soffitta insieme al suo gatto, Fluff.

Un giorno incontra Minùs, una misteriosa signorina che fa le fusa, ama le aringhe e si arrampica sugli alberi quando vede un cane. Minùs è in realtà una gatta, diventata umana dopo aver mangiato qualcosa dal bidone delle immondizie.

Con l’aiuto dei gatti della città, Minùs crea una vera e propria agenzia di stampa felina, capace di fornire al signor Tibbe notizie sempre nuove. A volte però le testimonianze dei gatti non bastano, Minùs e Tibbe devono quindi trovare prove più convincenti per riuscire a dimostrare chi sta imbrogliando i cittadini di Killendoorn. Pian piano, Tibbe riesce a vincere la timidezza e potrebbe non avere più bisogno della sua nuova amica che spesso lo mette in imbarazzo con gli strani comportamenti. Minùs invece ha finalmente la possibilità di tornare a essere davvero sé stessa.

Ma siamo sicuri che quello che vuole è diventare nuovamente una gatta?

Un libro adatto a partire dagli otto anni, con un finale tutto da scoprire.

Buona lettura!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...