Conta su di me

Conta su di me di Miguel Tanco – Emme Edizioni

FrattaliOrmai avrete capito che la mia passione sono i libri. Amo leggerli, toccarli, annusarli, collezionarli. Mi piace girare per le librerie in cerca di nuovi titoli capaci di stupirmi. Leggere mi permette di scoprire nuove realtà, diversi modi di pensare, ed è un tuffo nell’arte. Ogni bel libro è un’opera d’arte sempre a portata di mano. Quando mi immergo nel magico mondo di carta, i miei occhi s’illuminano di quella luce che possiamo trovare nello sguardo di tutte le persone capaci di tener vive le proprie passioni. Ed è questo entusiasmo che voglio trasmettere a mie figlie, invitandole a scoprire e coltivare i loro interessi.

Continua a leggere…

Il cavaliere delle stelle albo

Il cavaliere delle stelle. La storia di Giorgio Perlasca – Lapis

Cavaliere delle stelle

“Lei, che cosa avrebbe fatto al mio posto?”

Con questa domanda inizia il primo capitolo del libro La banalità del bene di Enrico Deaglio (Feltrinelli Editore, 2013). A porla è Giorgio Perlasca, un commerciante italiano, che nel 1944 è riuscito a salvare migliaia di ebrei ungheresi destinati ai campi di concentramento. Un quesito che generalmente viene usato per cercare di giustificare le proprie scelte, assume in questo caso una valenza diversa. Come ci spiega Deaglio, Perlasca non cerca scusanti.

“Al contrario, stava cercando di dirmi che tutti, nella maniera più naturale, avrebbero dovuto comportarsi come si era comportato lui.” (Cit. Deaglio E., La banalità del bene, Feltrinelli, Milano, 2013, p.13)

Continua a leggere…

Le dégât des eaux

Le dégât des eaux – Éditions Thierry Magnier

Venezia Camille Jourdy

“Je parle français. Je me appelle…” 

Ormai grazie a internet si può fare davvero di tutto, come tradurre in pochissimo tempo brevi frasi in una lingua che non si conosce. Purtroppo no, non parlo francese. Il fatto di non conoscere la lingua però non mi preclude l’interesse verso albi illustrati pubblicati da case editrici di altri Paesi. Ci metto forse un po’ di più tempo per apprezzarli completamente, e sicuramente alcuni aspetti rischiano di sfuggirmi. Mi lascio in ogni caso trasportare dalle immagini, dal suono di parole sconosciute, e mi cimento in improvvisate traduzioni. E mai come in queste occasioni mi rendo conto di quanto sia importante e spesso ostico il compito del traduttore. Basti pensare che quando la “ridda selvaggia” è scomparsa dall’edizione Adelphi del capolavoro di Sendak, non sono mancate le proteste. 

Continua a leggere…

Museo pop-up

Costruisci il tuo museo delle antiche civiltà – Editoriale Scienza

Museo pop-up

Mai come in questo periodo i libri ci permettono di viaggiare… in sicurezza. Possiamo sederci comodamente sul divano insieme ai nostri bambini, e partire per lunghe gite al galoppo della fantasia, senza aver bisogno di mascherine o gel igienizzanti. Lungo la strada incontreremo streghe e principesse, orchi e draghi… Oppure possiamo esplorare città lontane e conoscere altre usanze e tradizioni. Abbiamo anche l’opportunità di tornare indietro nel tempo, o magari infiltrarci in qualche laboratorio per scoprire i segreti della chimica.

Oggi pomeriggio Beatrice ha deciso d’intraprendere il suo viaggio da sola. Insomma direi che a sette anni è abbastanza grande per farlo. Ha solo dovuto scegliere la destinazione e… VIA! Un turbinio d’immagini e parole l’ha condotta in un museo.

Continua a leggere…