La mia esperienza di lettura evidenza

I benefici della lettura: esperienza di “una mamma qualunque”

Libreria mia

Per chi ama la letteratura per l’infanzia questo è un periodo carico di entusiasmo. Escono tutte le novità più interessanti, nuovi titoli, nuove case editrici, e poi c’è la Bologna Children’s Book Fair, che è la fiera più prolifica per gli interessati del settore. Presa da tutte queste cose è da un po’ che non vi parlo di me. In realtà in ogni articolo che scrivo e ogni post su facebook c’è sempre qualcosa di me, ma oggi volevo essere la protagonista principale di questa storia, che è la storia del viaggio nel paese dei libri insieme alle mie bambine.

Continua a leggere…

Fine anno: tempo di riflessioni, bilanci e ringraziamenti

Quando l’anno sta per finire è sempre tempo di bilanci, riflessioni e nuovi propositi. Per me il 2018 è stato un anno di svolta, un anno impegnativo ma dove sono riuscita a tirar fuori molto di me stessa. Fino l’anno scorso il mio tempo era completamente dedicato alle bimbe e nel poco tempo libero ne approfittavo per studiare “in solitudine” il mondo dei libri per bambini.

Poi a settembre di quest’anno, una sera, mi sono decisa…apro la pagina facebook.

Continua a leggere…

Una giornata di “ordinaria” routine

Eccomi tornata da una festa…sono le sette di sera, no, non ho sbagliato, non devo appena andarci. E niente tacchi alti e vestito all’ultima moda, era la festa di compleanno di una compagnetta di Ginevra.

Quando noi mamme “andiamo a una festa” quasi sicuramente si tratta di una festa di bambini e all’orario in cui la maggior parte delle persone esce, noi stiamo lottando con le nostre bambine che ci dicono: “ancora una storia mamma” .Continua a leggere…

Una giornata in trasferta

Ed eccoci finalmente a fine giornata. In genere tra conferenze a Trieste e webinair riesco a spostarmi poco in modo da stare con le mie bimbe.

Ma oggi avevo una conferenza da non perdere a Monfalcone. Silvana Sola, pedagogista-libraia, parlava di Storia dell’illustrazione nella letteratura per ragazzi.

E se sulla parte testuale dei libri troviamo molte informazioni, sulla parte iconografica queste sono sempre più carenti. Insomma non potevo non andarci.

Continua a leggere…